About

Perfecte quaerere veritatem, Sant’Agostino

Cos’è quaerere? Il dizionario dice che quaerere significa: chiedere per sapere, cercare invano, cercare di trovare, ricercare, indagare, discutere, chiedere, cercare di sapere. Tutti questi sensi hanno una sola cosa in comune: l’imperfezione, la non-definitività.

Quaerere è il verbo latino che indica la ricerca, la conoscenza che ha bisogno di altra conoscenza per alimentarsi, la sapienza che somiglia tanto a un asintoto che non sarà mai raggiunto dalla curva (noi). Quaerere è la parola per la Filosofia, per la Scrittura, per la Vita che non muore.

Le rubriche

Le rubriche del blog sono: Filosofia et similia, Lettere e dintorni, le Recensioni e Poesie.

A parte, si trovano i Racconti.

Cosa troverai?

Quaerere è una rivista di approfondimento culturale: letteratura, filosofia e tutto ciò che puoi pensare nel mezzo. Per questo le sue rubriche sono pensate per essere popolate da scrittori, editor, giornalisti, filosofi, persone di scienza.

Il puro spirito del quaerere è questo: il dialogo, la discussione, il confronto. Solo così la ricerca assume un senso.

Gli autori sono i più disparati: lo scopo è chiamare esperti, studiosi, lettori. In generale, è uno spazio costruito per i pensatori per far sì che possano sentirsi liberi di parlare di ciò che li appassiona e li tiene svegli la notte.

I racconti

Cosa deve avere un racconto per essere scelto? Deve avere una visione, rispettare il principio cardine del quaerere: la ricerca. Che sia il viaggio dell’eroe, l’antieroe, un noir, un poliziesco, un mondo magico o qualsiasi altra cosa la tua fantasia riesce a partorire, i racconti giusti per Quaerere sono quelli che fremono per trovare un senso, qualsiasi esso sia.


Chi siamo?

Clelia Attanasio

Direttrice Editoriale

Ufficialmente, dottoranda in Theology all’Università di Cambridge.

Ufficiosamente scrive racconti, legge, recensisce. Nel 2015 è stata finalista del Premio Campiello Giovani. Da quel momento ha bazzicato i meandri delle riviste letterarie: i suoi racconti li trovi o li troverai su CrapulaClub, micorrize, L’irrequieto, Grande Kalma, Nazione Indiana e Crack Rivista. Recensioni, interviste e articoli sono apparsi su Neutopia, ItaliansBookitBetter, Il Rifugio dell’Ircocervo.

Benedetto Neola

Caporedattore

Nato a Napoli, si laurea in Lettere Classiche e Filologia Classica presso l’Università di Napoli Federico II.

Ora in procinto di diventare Dottore di ricerca in Filosofia antica e tardo-antica presso le Università di Salerno e di Sorbonne (Paris IV), ha deciso di non avere abbastanza impegni e che fosse sano imbarcarsi nel ruolo di Caporedattore per le sezioni “Filosofia et similia e “Lettere e dintorni”.

Andrea Corona

Caporedattore

Nato a Napoli nel 1982, è laureato in Filosofia e svolge da dieci anni la professione di editor. Ha diretto collane di narrativa, saggistica e poesia e collaborato con riviste, agenzie letterarie, marchi di servizi editoriali e case editrici tra cui Diarkos (Rimini), Francesco D’Amato Editore (Salerno), Homo Scrivens (Napoli), La scuola di Pitagora (Napoli), La strada per Babilonia (Milano), Les Flâneurs (Bari), Ombre Corte (Verona), Valtrend (Napoli). È autore di racconti, novelle e in particolare di saggi filosofici e letterari. Ha curato la prefazione di una recente riedizione de “Lo scarabeo d’oro” di Edgar Allan Poe e attualmente si sta occupando di Paolo Mantegazza, Emilio Salgari e Ippolito Nievo.

Suoi contributi critici sono apparsi sulle riviste cartacee «Información Filosófica – Revista Internacional de Filosofia y Ciencias Humanas» (IF Press); «Materialismo storico. Rivista di filosofia, storia e scienze umane» (Università di Urbino Carlo Bo, Edizioni Simple); «Lab/Or. Letteratura e dintorni» (Istituto Universitario L’Orientale di Napoli, Orientexpress Edizioni); «Logoi» (Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Mimesis Edizioni); «Rapsodia – Independent Literary Review»; «Filosofi per caso. Rivista di filosofia metropolitana»; e online «Kaiak – A Philosophcal Journey»; «Nazione Indiana», «Crapula», «Racconto Postmoderno», «Grado Zero». Coautore di antologie di filosofia moderna e contemporanea, si è interessato di semiotica, estetica, filosofia della mente. Per meriti in campo saggistico, ha ricevuto riconoscimenti in ambito internazionale ed è stato nominato Socio Benemerito dall’Istituto Italiano di Cultura.

Andrea Macciò

Autore

Nato a Cagliari, laureato in Lettere e Filologia moderna presso l’Ateneo della sua città,
attualmente frequenta l’ultimo anno di un corso di Dottorato con un progetto di tesi in Filologia romanza.

Tra le tante avventure che ama, gli piace ascoltare i poeti, ma con lentezza (crede che il lavoro di lima stia nel lettore).

Veronica Nucci

Editor

Appassionata di lingue straniere dopo una laurea in Traduzione Letteraria e Saggistica ha vissuto prima in Galles poi in Belgio e attualmente risiede e lavora in Francia nel campo del digital marketing. Nel tempo libero scrive racconti, alcuni dei quali sono apparsi o appariranno su Rivista Blam, il Timoniere, Eisordi Rivista, The Bookish Explorer e Quaerere.

Ha una passione per le riviste letterarie. Collabora come copywriter e fa parte della redazione della rivista culturale Light Magazine come editor.

Giulia Zoratti

Editor

Giulia Zoratti nasce nel ’95 in provincia di Udine. Si laurea in Neuroscienze all’Università di Trento. Cade spesso nell’esistenzialismo, specialmente quando si tratta di scrivere la sua biografia. Nel tempo libero cambia case e idee troppo velocemente.

I suoi racconti sono stati pubblicati sulle riviste letterarie Verde, Blam e ovviamente Quaerere.

Marina Messeri

Autrice

Nata e cresciuta in provincia di Bergamo, ha studiato Filosofia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano laureandosi con una tesi sulla dimensione temporale nell’esperienza del bello.

Attualmente sta proseguendo nel percorso di specializzazione presso il medesimo ateneo.  

Matteo Orilia

Autore

Nato a Salerno, ha studiato Filosofia all’università omonima laureandosi con una tesi in logica controfattuale.

Si perfeziona all’università di Firenze in Logica, filosofia e storia della scienza, discutendo un saggio sull’odierno sviluppo della teoria dell’evoluzione.

Deborah D’Addetta

Autrice

Deborah, pugliese, 34 anni, si definisce una flâneuse. Scrive, mangia e vaga vagava per il mondo, accompagnata dalla sua macchina fotografica a pellicola. Laureata in Lingue Orientali e in Conservazione dei beni culturali, adora i musei, i gatti sfinge e ha un feticcio per gli spaghetti al pomodoro. Quando non traffica con rullini, giocando al piccolo chimico (e facendo finta di essere un’erede non riconosciuta di Cartier-Bresson) scrive per alcuni magazine online, di cibo, cultura pop, arte e cinema (Scatti di gusto, Casa di Ringhiera, Formicaleone).

Ha avuto esperienza come critica letteraria (leggeva, traduceva e recensiva romanzi) e come assistente presso l’ufficio stampa della Biblioteca Nazionale di Napoli. Un suo racconto è stato pubblicato da Idrovolante Edizioni e Fantastico! e alcune sue interviste sono finite sul magazine Donne Difettose. Inoltre, incrocia le dita sperando che Giulio Perrone le pubblichi un manoscritto in lettura inviato mesi fa.

Jacopo Zonca

Autore

Nato a Parma nel 1991 dopo il diploma si trasferisce a Roma nel 2012 dove studia cinema e successivamente recitazione.  Ha lavorato a teatro come attore, autore dei testi e aiuto regia.

Nel 2018 pubblica con Epika edizioni “52 49” suo primo romanzo. Ha scritto articoli e pubblicato racconti su alcune riviste online (Grado Zero, Altri Animali). “Il mondo è un’altra cosa” è il suo secondo libro.

Marianna Scibetta

Autrice

Laureata in Scienze dell’Educazione. Insegnante nella scuola statale. Ha collaborato con Formiche.net,  la Rivista Siti Unesco, Giannella Channel, il quotidiano Il Riformista, Quotidiano Arte, Bookavenue, Sinestesie, Taccuini storici.

Appassionata di poesia, storia dell’arte e storia del paesaggio. Per un decennio membro della Biblioteca scolastica del proprio istituto comprensivo. Ha partecipato, con successo, a vari premi letterari. Recentemente nominata Ambasciatore della Lettura dal Cepell ( Ministero della Cultura). Tra le sue passioni, oltre la scrittura, la lettura e la pittura.

Simona Camplone

Autrice

Simona Camplone, avvocato dedito da sempre per passione alle arti letterarie, è stata Direttore editoriale della Bel Ami Edizioni di Roma, Presidente di Concorsi letterari il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza “Una strega per Triora”, autrice di “Caffenoir”, “Corrispondenze di sensi ” e  “Le altre forme delle donne” (per Albus Edizioni).

Collabora con diversi siti letterari, è stata vincitrice del Premio giovani europei con il romanzo “Il telaio nella dimora degli oscuri” (Gabrieli international editor). Oggetto-cassetto di tutto il suo brulicare di pensieri la pagina bianca di un Moleskine di seta azzurro che la segue ovunque.

Filippo Casanova

Autore

Filippo Casanova nasce ad Altamura (BA) il 23/01/1996. Dopo aver conseguito la maturità classica, si laurea, presso l’Università degli Studi ‘Aldo Moro’ di Bari, in Lettere Moderne con una tesi sul Vangelo gnostico di Giuda in correlazione con la poetica di Dostoevskij, specializzandosi, poi, presso la medesima università, in Sociologia della Letteratura con una tesi sperimentale sull’opera del poeta pugliese Matteo Bonsante, pubblicando, poi, la stessa presso l’Adda Editore col titolo di La parola metafisica di Matteo Bonsante.

Ha pubblicato, inoltre, articoli scientifici su diverse riviste letterarie, concentrando i suoi studi sull’analisi di autori del XX e del XXI secolo.

Silvia Penso

Editor e Autrice

Silvia è nata e vive a Roma. Ha studiato letteratura e cinema all’università, fatto parte di una compagnia teatrale e lavorato alcuni anni come editor e correttrice di bozze per piccole case editrici. Alcuni sui racconti sono usciti per: Lunario, Smezziamo, Birò e Quaerere.

La passione di scrivere e leggere è parte di lei da che ricordi se stessa, poi ci sono gli amici, la musica, i viaggi.

Claudia Palmas

Editor

Figlia degli anni Novanta, nasce in Sardegna nel 1990. Si trasferisce a Parma, dove prende una laurea in Giornalismo e Cultura editoriale. In passato ha scritto qua e là di femminismi e collabora come editor con la rivista Light Magazine. Da grande vuole lavorare con i libri, studia e legge qualsiasi cosa le capiti.

Ama visceralmente le subculture e ha diverse cotte letterarie; una tra tutte: Joan Didion.


Ha scritto per noi: Francesco Lodato

Torna in alto