Tag: rivista letteraria

La fine di aprile

La fine di aprile

Ilenia chiuse la chiamata e controllò l’ora sulla schermata del telefono. Erano da poco passate le undici. Lei e Rebecca erano sedute l’una di fronte all’altra, al tavolo del salotto. Questa era una novità, di solito sedevano sempre vicine. CondividiFacebookTwitteremailRedditTumblrLinkedin

La vera me

La vera me

La vera me mi sta addosso da quando ho ricordi. È quella che mi guarda dallo specchio ogni mattina quando mi lavo il viso, nel riflesso del finestrino del tram, nelle vetrine dei negozi. Ha occhi stanchi e silenziosi, spenti…

In der Nacht

In der Nacht

Andavamo a una festa. Non so che festa. Non conoscevamo nessuno in quella casa, perciò ci andavamo. Il nostro unico contatto era Nelly. Giovane e bellina con le sue guance piene di lentiggini. Era una di quelle sere in cui…

Il raggio verde

Il raggio verde

Asciutto, veloce, scattante. Un flâneur, un sognatore, un camminatore di strade. Solo, ma più spesso in compagnia degli amici, a Parigi lo si poteva incontrare al Flore, dove aveva conosciuto Apollinaire, al Dome, al mercato delle pulci di Kremlin-Bicetre mentre…

Perché ancora Socrate? Il metodo elenctico, la priorità definizionale e la fallacia – Parte II

Ha ancora valore la priorità definizionale dell’elenchos? Secondo Socrate, la conoscenza primaria di alcunché è di tipo definizionale, ossia una conoscenza intorno a che cosa una certa cosa sia.[1] In molti passi si evince questa predominanza della conoscenza definizionale rispetto…

Un commesso

Un commesso

La Natura aveva benedetto Teo Scannapieco con uno dei suoi doni più singolari: un naso in grado di riconoscere i gusti letterari delle persone. Se n’era accorto per caso, all’inizio di quella fase della vita in cui sul corpo esplodono…

Torna in alto